5 OTTOBRE 2018, ORE 19:00 - 22:00

"I colori di Napoli:
Mostra fotografica"

The Gallery, via Giosuè Carducci 2, Napoli

 

The gallery consiglia i seguenti istituti di comunicazione: Accademia di Comunicazione, Milano / IED - Isituto Europeo di Design, Roma / Ilas - Istituto Superiore di Comunicazione, Napoli / Accademia di Belle Arti, Catania

DAL 18 AL 25 MAGGIO 2018

Augusto De Luca: "Ritratti"

Orari di apertura:
Lunedì 21 - Dalle ore 18,00 alle 20,00
Mercoledì 23 - Dalle ore 18,00 alle 20,00
Venerdì 25 - Dalle ore 18,00 alle 20,00
Sabato 26 - Dalle 10,00 alle 13,00 Vai all'evento Facebook

I volti di Augusto De Luca Incrociare gli sguardi del mondo per farli entrare nei propri occhi. Tessere relazioni umane sentendosi parte di un grande disegno. Farsi attraversare da un mosaico di emozioni per poi desiderare di ritrarre tutto in un singolo frammento di eternità Con queste premesse la fotografia di Augusto De Luca si configura come un modo unico di stare al mondo, poetico e leggero, pieno di vita e tragico, etereo ma anche profondo. Uno dopo l’altro scorrono i fotogrammi della sua umanità incontrata per scelta e fotografata per necessità. Nei suoi incontri abbraccia il mondo che ospita tutti i suoi personaggi e genera una rete che attende di poter racchiudere anche i suoi spettatori dentro questa magica triangolazione che ad ogni vertice ha un animo diverso. Il tempo sedimenterà i ricordi e fisserà su carta soltanto l’essenza di queste relazioni importanti. Saranno le parole non dette e gli sguardi puntati verso un futuro incerto a definire i contorni delle sue immagini.

carla-fracci
walhalla-band
 

Nulla è lasciato al caso eppure tutto sembra essere assolutamente evanescente. Il fotografo indossa i panni del regista occulto del suo tempo, si muove con il passo felpato e l’occhio indagatore. La sua immagine va oltre il tempo presente e diventa un documento di esistenza in vita che si nutre e prolifera nella sua autonomia andando oltre ogni barriera reale o virtuale. Non è mai scritta la parola fine in questa ricerca del vissuto e dell’incertezza. Ogni scatto si lega al precedente e determina il successivo, in un continuum inarrestabile che ti salva la vita e fa di te una persona nuova. I volti di Augusto raccontano le sue relazioni, che un tempo hanno infiammato gli animi e lentamente, poi, si sono posate sulla carta per mostrarsi al mondo per sempre. Tutta la sua vita diventa, in questo modo, il viaggio di Pollicino lungo il quale le tracce lasciate conducono lo spettatore a immaginare la personalità del fotografo, i suoi interessi, le sue curiosità, le sue passioni e la sua storia. Richard Avedon, in tal senso, sosteneva, parlando di se:”Se passa un giorno in cui non ho fatto qualcosa legato alla fotografia, è come se avessi trascurato qualcosa di essenziale. È come se mi fossi dimenticato di svegliarmi”.
Testo critico a cura di Federica Cerami

longobardi
senese
 

Augusto De Luca Augusto De Luca è un famoso fotografo e performer italiano. Ha ritratto molti personaggi celebri: Renato Carosone, Rick Wakeman, Carla Fracci, Hermann Nitsch, Pupella Maggio, Giorgio Napolitano. Studi classici, laureato in giurisprudenza. E' diventato fotografo professionista nella metà degli anni '70. Si è dedicato alla fotografia tradizionale e alla sperimentazione utilizzando diversi materiali fotografici . Il suo stile è caratterizzato da un'attenzione particolare per le inquadrature e per le minime unità espressive dell'oggetto inquadrato. Immagini di netto realismo sono affiancate da altre nelle quali forme e segni correlandosi ricordano la lezione della metafisica. E' conosciuto a livello internazionale, ha esposto in molte gallerie italiane ed estere, in sedi istituzionali come la Camera dei deputati a Roma e in diversi Istituti di Cultura Italiana e sedi universitarie all'estero. Le sue fotografie compaiono in collezioni pubbliche e private come quelle della International Polaroid Collection (USA), della Biblioteca Nazionale di Parigi, dell'Archivio Fotografico Comunale di Roma, della Galleria Nazionale delle Arti Estetiche della Cina (Pechino), del Museo de la Photographie di Charleroi (Belgio). De Luca ha realizzato anche immagini pubblicitarie, copertine di dischi e libri fotografici. Nel 1987 ha realizzato la scenografia per il programma televisivo 'Samarcanda' del giornalista Michele Santoro. Ha insegnato fotografia per dieci anni presso il Circolo Montecitorio della Camera dei deputati. L'azienda di telecomunicazioni Telecom Italia gli ha dato l'incarico di illustrare con fotografie della città di Napoli tre schede telefoniche pubbliche, con una tiratura di sette milioni di esemplari, e quattro schede con fotografie di Parigi, Dublino, Berlino e Bruxelles, con una tiratura di dodici milioni di esemplari.

de-luca
de-luca
 

Negli anni '80 ha partecipato a 2 rassegne d'arte organizzate dal famoso gallerista Lucio Amelio : "Rassegna della nuova creatività nel mezzogiorno" e "L'occhio meccanico". De Luca, ha inoltre realizzato servizi fotografici per volti celebri del mondo della cultura e dello spettacolo. I suoi libri fotografici, sono stati recensiti in saggi sulla fotografia, sulle principali riviste di settore e su reti televisive come Rai3 e Rai2, con prefazioni e contributi testuali come quelli del poeta Mario Luzi, della regista Lina Wertmuller, del compositore Ennio Morricone, dello storico Giovanni Pugliese Carratelli, dei giornalisti Maurizio Costanzo e Sandro Curzi, dell'architetto Paolo Portoghesi, . Nel 1995 ha esposto le sue opere presso la Camera dei Deputati, con la presentazione di Carlo Azeglio Ciampi e dell'on. Nilde Iotti, alla presenza di Giorgio Napolitano. Ha ricevuto il "Premio Città di Roma" 1996 per il libro 'Roma Nostra' (Gangemi Editore), insieme al compositore Ennio Morricone (De luca per le fotografie e Morricone per la poesia "Roma Amore" contenuta nello stesso libro). Dal 2005 Augusto De Luca, per valorizzare e salvaguardare i migliori esempi di street art sta procedendo ad un'opera di scollatura dai muri di Napoli dei migliori graffiti su carta degli street artisti partenopei, raccogliendo stickers e tags di varie forme e dimensioni. Questa iniziativa lo ha portato a collezionare più di 200 pezzi . E' un' operazione condotta in ogni angolo della città e che gli è valso l'appellativo di "Il Cacciatore di Graffiti". Scopo dell'iniziativa è quello di dare risalto a tali forme d'arte cominciando col salvarle dall'usura e dalle intemperie della strada. De Luca, con l'uso di un fissante per vernici, realizza un recupero integrale delle opere ( graffiti su carta ). Questa attività di supporto alla street art ha inoltre costituito oggetto di una campagna divulgativa su Internet che ha attirato su De Luca l'attenzione di writers di tutto il mondo. De luca attraverso internet porta la street art anche nella casa della gente che la ignora o la disprezza . E' un progetto di De Luca, in collaborazione con l'artista Iabo, la Performance - Madre Snaturata contro il Museo Madre di Napoli - anno 2009. Nel 2011,come performer, Augusto De Luca per denunciare una situazione di degrado della sua città,ha organizzato la Performance - Partita a golf nelle buche stradali di Napoli con partenza da Piazza del Plebiscito (Corriere del Mezzogiorno). All' evento c'è stata una notevole partecipazione spontanea dei napoletani, che si sono cimentati in un vero e proprio torneo golfistico.

 
 

I nostri eventi

13 APRILE 2018

Maurizio Galimberti
"Instant Works Planet"

Vai all'evento

23 FEBBRAIO 2018

Francesco Cito
"Professione Fotoreporter"

Vai all'evento

22 DICEMBRE 2018

Divergenze Creative
"Mostra Fotografica"

Vai all'evento